loading
Dove Siamo
Chiamaci
Rovato

Via 25 Aprile, 231

Numero di telefono
Manerbio

Via Cremona, 101

Numero di telefono
Assistenza
Orzinuovi

Via Milano, 164

Numero di telefono
Assistenza
  • Le TCR International Series 2016 al via sul circuito internazionale del Bahrein
  • Il team Target Competition in gara con due Astra TCR guidate da Jordi Oriola e Andrea Belicchi
  • Una situazione climatica assai impegnativa

 

Rüsselsheim.  La competizione inaugurale delle TCR International Series si svolgerà in Bahrain nel fine settimana del 2-3 aprile. La gara segnerà l'avvio della seconda stagione del campionato e vedrà anche l'inizio di un nuovo capitolo per Opel nei campionati turismo. Due nuove Astra TCR, affidate alla scuderia italiana Target Competition, sfideranno la concorrenza nel regno situato sulle coste del Golfo Persico. Il 39enne veterano italiano Andrea Belicchi e il giovane 19enne spagnolo Jordi Oriola saranno al volante delle potenti vetture da corsa prodotte a Rüsselsheim.

 

 In considerazione delle specifiche condizioni climatiche del circuito internazionale del Bahrein di Sakhir, costruito nel bel mezzo del deserto a circa 30 chilometri dalla capitale Manama, il Target Team affronterà un test davvero significativo. Le temperature attese, superiori ai 40 gradi, mettono infatti a dura prova il sistema di raffreddamento del motore, il turbocompressore, la trasmissione e i freni. Anche l'usura degli pneumatici avrà un ruolo fondamentale nel caldo del deserto. Il circuito internazionale del Bahrain è lungo 5,412 km ed è composto da sei curve a sinistra e otto curve a destra, oltre a quattro rettilinei, il più lungo dei quali è la dirittura d'arrivo, di 1,1 km.

 

L'Astra TCR affronta così la sua prima sfida importante. Durante gli ultimi test drive effettuati sul circuito spagnolo di Valencia, i tecnici di Opel Motorsport e di Target Competition hanno compiuto progressi importanti per quanto riguarda l'assetto del veicolo. Nicola Larini, vincitore del campionato turismo tedesco nel 1993, ha dichiarato che Astra TCR “è estremamente maneggevole”.

 

 Larini, che ha corso anche in Formula 1, ha avuto l'incarico di provare a Valencia tutte le vetture TCR delle varie case per definire le basi del concetto di “Equilibrio delle Prestazioni” (Balance of Performance - BoP). Il concetto di BoP si serve di due elementi chiave, il peso e le prestazioni del motore, per creare un certo equilibrio tra tutti i partecipanti, e dare così a ogni costruttore la possibilità di mettere in campo un'auto da corsa competitiva nel campionato turismo. Le pari opportunità rappresentano una delle caratteristiche fondamentali del TCR (campionato Turismo), che è stato studiato per vetture compatte 5 porte con una cilindrata massima di 2.000 cc.

 

Il TCR offre inoltre la possibilità di utilizzare le vetture in numerosi campionati nazionali e continentali, oltre che nella competizione mondiale, le TCR International Series. Tre corse del campionato internazionale, tra cui quella del Bahrein, si disputeranno nell'ambito del Gran Premio di Formula 1. Ogni tappa del TCR è composta di due sessioni di gara. 

 

Jörg Schrott, Direttore di Opel Motorsport, è già in fremente attesa per il debutto in corsa di Astra TCR, ma cerca allo stesso tempo di smorzare facili entusiasmi. “La nostra Astra è al debutto nel campionato TCR e avremo sicuramente bisogno di un po' di tempo per mettere a punto il veicolo. Inoltre, le condizioni del deserto sono uniche. Dovremo pertanto considerare le due gare in Bahrain come un ulteriore, fondamentale test. Intendiamo imparare il più possibile per sviluppare ulteriormente Astra TCR per le prossime gare.”

vai al bottone sopra