loading

Torino. Pierpaolo Antonioli, Amministratore Delegato GM Powertrain-Europe ha dato il benvenuto a Stefania Giannini, Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca presso il Centro di Ingegneria e Sviluppo GMPT-E.

 

 Durante la visita Antonioli ha illustrato le peculiarità del Centro: si tratta infatti di una struttura unica nel suo genere, collocata all’interno di un campus universitario che rappresenta un esempio di collaborazione vincente tra accademia e industria. Inoltre, la GMPT-E di Torino, in crescita costante fin dalla sua creazione, ha recentemente annunciato un progetto di espansione del suo centro siglato insieme alla Regione Piemonte ed al Politecnico di Torino. Insediatasi presso la Cittadella Politecnica nel 2008, GMPT-E si è fatta ambasciatrice presso il Politecnico di Torino di un nuovo modello di crescita e di collaborazione che deriva dallo stile anglosassone.

 

Un esempio ne è il PACE Program: un consorzio di aziende (GM, Autodesk, Siemens, HP, Oracle) che donano a università selezionate strumenti di lavoro tipicamente aziendali, non solo, formando gli studenti al mondo del lavoro, ma dando anche ad esse, l’opportunità di collaborare su progetti comuni promuovendo gli interscambi di conoscenze tecniche e scientifiche.

 

Il Ministro Giannini al termine della visita commenta: “General Motors può fare da modello per un nuovo sistema che integri in modo equilibrato l’università, la ricerca e l’industria.”

 

Pierpaolo Antonioli conclude: “La strategia di innovazione di GM passa attraverso una stretta collaborazione con le università nel mondo. Ci auguriamo quindi, anche in Italia, di dare un contributo sempre crescente poiché l’automotive, in questo paese, rappresenta un settore determinante e racchiude in sé le tecnologie che avranno il maggiore impatto sulla crescita economica del paese”.

Torna all'inizio