loading
Dove Siamo
Chiamaci
Rovato

Via 25 Aprile, 231

Numero di telefono
Manerbio

Via Cremona, 101

Numero di telefono
Assistenza
Orzinuovi

Via Milano, 164

Numero di telefono
Assistenza
  • Filante e leggera: la Nuova Astra pesa fino a 200kg meno
  • Agile, sobria e silenziosa: Astra è dotata esclusivamente di motori di ultima generazione
  • Design intelligente: più compatta nelle dimensioni esterne, più comoda e spaziosa all’interno
  • Connettività eccellente: il primo nuovo modello della Casa equipaggiato con OnStar
  • Debutto del nuovo sistema di infotainment: IntelliLink R 4.0 compatibile con Apple CarPlay e Android Auto
  • Prima della classe: Opel Astra con fari IntelliLux a matrice di LED
  • Funzioni di supporto geniali: dotata di tecnologie e sistemi di assistenza alla guida mutuati da segmenti superiori
  • Massimo confort dei sedili: funzione massaggio, ventilazione e impostazione della larghezza della seduta

 

 Rüsselsheim.  Opel e le vetture compatte: questa particolare storia costellata di successi è iniziata nel 1936 con Kadett e continuerà con la nuova Astra, l’auto che introduce l’undicesima generazione di vetture compatte a marchio Opel. Fino ad oggi dagli impianti produttivi di Opel sono usciti 24 milioni di modelli compatti della gamma Kadett e Astra e ora Opel è pronta a scrivere un nuovo capitolo di questa storia vincente. L’Astra di prossima generazione si basa su una nuova architettura del veicolo ultra-leggera, sarà alimentata solo da propulsori di ultima generazione e includerà equipaggiamenti e funzioni che in precedenza si trovavano soltanto in vetture appartenenti a segmenti superiori.

 

La linea filante regala alla nuova Astra uno stile più atletico che mai. Per farla breve, la nuova Astra abbina l’efficienza all’eleganza e, con le sue innovazioni, contribuirà a ridefinire il segmento delle auto compatte. Opel Astra debutterà in anteprima mondiale alla prossima edizione del Salone  dell’Auto di Francoforte, in programma dal 17 al 27 settembre.

 

“Sono tre gli elementi distintivi che contraddistinguono la nuova Astra – efficienza, innovazione e dinamicità,” ha commentato Karl-Thomas Neumann, CEO del Gruppo Opel. “I nostri ingegneri l’hanno realizzata partendo dal proverbiale ‘foglio bianco’. La nuova Astra è fino a 200 kg più leggera rispetto al suo predecessore e il suo profilo atletico riesce a rendere questa caratteristica visibile esternamente. Le sue dimensioni sono più ridotte, ma ne sono state considerevolmente accresciute sia la spaziosità sia la comodità. Sotto il cofano Astra ospiterà esclusivamente motori di ultima generazione. Numerose tecnologie e sistemi di assistenza alla guida tipici di segmenti superiori contribuiscono ad aumentare il confort e la sicurezza dei passeggeri a bordo della nuova Astra; fra questi sono da citare in particolare il servizio di connettività e assistenza personale OnStar, l’ultra-moderna integrazione telefonica e il nuovo e rivoluzionario sistema di fari adattivi IntelliLux a matrice di LED.”


Risparmiare dove conta davvero: la nuova architettura del veicolo di Opel


 Più leggera, più agile e più sobria, ma al tempo stesso persino più confortevole – la nuova Opel Astra soddisfa tutte queste esigenze grazie a un riuscitissimo programma di rémise en forme. La lungimirante Monza Concept, presentata al Salone di Francoforte del 2013, è  il modello cui si è ispirata l’undicesima generazione di compatte a marchio Opel. Secondo Karl-Thomas Neumann, ogni elemento e ogni tratto stilistico della concept car Monza trasuda efficienza. La nuova Astra segue con rigore questa filosofia. A seconda del modello e della variante di allestimento pesa infatti fino a 200 kg – e in ogni caso almeno 120 kg – meno del suo predecessore.

 

L’architettura del veicolo completamente rinnovata gioca un ruolo preponderante nella riduzione del peso. Ogni componente è stato accuratamente studiato e realizzato in modo da garantire un design compatto e l’utilizzo di materiali ultraleggeri. Soltanto l’involucro della carrozzeria è stato alleggerito del 20%, ovvero da 357 a 280 kg. Inoltre, alcune misure adottate per la realizzazione del telaio hanno contribuito a un’ulteriore riduzione di peso di 50 kg; queste includono l’impiego di acciai leggeri altamente resistenti e ultra-resistenti, l’uso di telai ausiliari compatti e le riduzioni di peso realizzate sugli assi anteriore e posteriore.

 

Il risultato di questo programma di rémise en forme può riassumersi in un netto incremento di agilità e confort di guida per la nuova Astra. La vettura vanta una maggiore elasticità, è più stabile in curva e offre un’esperienza di guida globale molto più diretta. In breve, la nuova Astra è più divertente che mai da guidare.


Solo il meglio: i motori più avanzati

 

Il motore della nuova Opel Astra conferma questa affermazione. Sotto il cofano di ogni nuova Astra romba un esemplare della nuovissima gamma di propulsori della Casa. La potenza di queste unità va dai 70 kW/95 CV ai 147 kW/200 CV. Le varianti diesel e benzina, con cilindrata fino a 1.6 litri, hanno tre caratteristiche in comune: abbinano la massima efficienza a una risposta eccellente e una sorprendente fluidità.

 

L’unità 1.6 CDTI, con un’ampia gamma di livelli di potenza erogata a partire da 70 kW/95 CV, copre l’offerta di propulsori diesel, mentre il livello base dei motori a benzina è rappresentato dal turbo benzina 1.0 ECOTEC a iniezione diretta (77 kW/105 CV). Il ‘piatto forte’ della gamma di motori Astra è il nuovo turbo 1.4 ECOTEC a iniezione diretta, un’unità a quattro cilindri della stessa famiglia del più compatto, ma sempre potente, tre cilindri da 1.0 litri. Il nuovo motore completamente in alluminio debutterà in una versione da 107 kW/145 CV. Colpisce per la sua risposta dinamica e le prestazioni elevate, abbinate a consumi di carburante ridotti. L’unità eroga una coppia massima fino a 250 Nm in tempi molto brevi e la potenza massima è disponibile fra i 1800 e i 4000 giri/min – condizioni perfette, queste, per garantire piacere di guida ed efficienza al contempo. Grazie alle sue caratteristiche costruttive, il nuovo motore turbo 1.4 ECOTEC a iniezione diretta ha un impatto contenuto sul peso complessivo della vettura. Solo il monoblocco in alluminio pesa dieci chilogrammi meno del blocco in acciaio forgiato dell’attuale unità turbo da 1.4 litri.


Il profilo atletico si sposa con la spaziosità: la perfetta simbiosi di Astra


 Il design della nuova Astra richiama inoltre un’idea di efficienza e ancora una volta il modello di riferimento è chiaramente la Monza Concept.  L’evoluzione della filosofia stilistica di Opel, volta a unire arte scultorea e precisione tedesca, garantisce che la nuova Astra non passi inosservata con la sua posa più snella e atletica, che sostituisce un look muscolare. Il tipico Blitz Opel al centro della barra cromata sulla griglia anteriore e la caratteristica ‘lama’ che sale verso la sezione posteriore dell’auto rendono la nuova Astra immediatamente identificabile come un membro della Famiglia Opel. I proiettori anteriori si fondono nella griglia del radiatore creando una forte coesione a livello grafico.

 

Il tratto stilistico più significativo è costituito dal montante ‘C’ diviso a metà, che crea l’impressione di un tetto sospeso e fluttuante. Il gioco luce-ombra è enfatizzato dalla traversa orizzontale posta sopra il logo del marchio che funge da elemento di collegamento fra i due gruppi ottici posteriori. La nuova Astra non solo sembra più compatta, ma lo è effettivamente. Lunga complessivamente 4,37 metri, Astra è almeno 5 centimetri più corta del modello uscente. Con un’altezza di 1,46 metri, è inoltre più bassa di 2,6 cm. Le dimensioni hanno naturalmente un impatto sulle caratteristiche aerodinamiche e sull’efficienza, tanto che la nuova Astra vanta un coefficiente di resistenza aerodinamica inferiore a 0.30.

 

Più compatta fuori, ma più spaziosa dentro – gli ingegneri di Opel sono gli artefici di questa riuscita ‘quadratura del cerchio’. Il passo  sarà anche stato ridotto di due centimetri, eppure la quantità di spazio all’interno è aumentata. Oltre ai sedili ridisegnati, i passeggeri seduti dietro hanno a disposizione ben 35 millimetri di spazio in più per le gambe. E’ stata poi aumentata anche la distanza fra i sedili anteriori e quelli posteriori, il che contribuisce a un maggiore confort  e accentua la sensazione di spaziosità. L’elegante cruscotto e il quadro strumenti trasferiscono senza soluzione di continuità la linea caratteristica e l’estetica della carrozzeria esterna all’interno dell’auto, garantendo così che la nuova Astra si rinnovi stilisticamente anche nell’abitacolo. La nuova impronta stilistica si distingue per un gusto molto sobrio ed essenziale, che si coglie anche nella presenza di un numero limitato di tasti e interruttori di comando e di un grande schermo a sfioramento a colori nella sezione centrale del cruscotto.


Assistenza e servizi 24 ore su 24: eccellente connettività grazie a OnStar


 Tutti i nuovi modelli Opel si ispirano allo stesso principio, che vede Opel introdurre tecnologie e innovazioni tipiche di segmenti superiori in vetture di classe minore, rendendo quindi più accessibili le innovazioni tecnologiche. Un esempio di ciò è la connettività. La Astra di prossima generazione è il primo modello Opel disponibile, sin dal momento del lancio, con servizio di connettività e assistenza personale  OnStar. OnStar offre ai clienti un’ampia gamma di servizi di sicurezza e confort.  In caso di apertura di un airbag, partirà in automatico una segnalazione al servizio OnStar.  Un addetto contatterà quindi il veicolo per determinare se gli occupanti hanno bisogno di aiuto.

 

In caso di mancata risposta, dei soccorritori verranno immediatamente inviati nel punto preciso in cui si trova il veicolo. Questo è soltanto uno dei vantaggi offerti dal nuovo servizio di connettività e assistenza personale. Gli automobilisti e i passeggeri possono utilizzare il servizio OnStar 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, per 365 giorni all’anno. Che vi sia bisogno di assistenza a bordo strada o di qualsiasi altro servizio, c’è sempre un addetto OnStar pronto a aiutare. Inoltre, OnStar trasformerà la nuova Astra in un hot spot wifi mobile 4G LTE, con possibilità di collegamento di un massimo di sette dispositivi – dagli smartphone ai tablet - contemporaneamente.

 

In aggiunta a ciò, con Astra debutterà la nuova generazione del sistema di infotainment  IntelliLink. In quanto compatibile con Android Auto e Apple CarPlay, il sistema faciliterà l’introduzione del mondo degli smartphone a bordo dell’auto – un’anteprima assoluta nel segmento delle compatte. Ciascun sistema si basa sulle funzionalità più utilizzate dai possessori di smartphone.  Android Auto è costruito attorno a Google Maps, Google Now e alla capacità di interfacciarsi con Google, oltre che basarsi su un crescente ecosistema di app audio e di messaggistica che includono WhatsApp, Skype, Google Play Music, Spotify e i riproduttori di podcast. Un elenco completo delle app supportate è disponibile su Android.com/auto. Apple CarPlay prende le funzioni dell’iPhone cui l’utente vorrebbe accedere durante la guida e le visualizza sullo schermo del veicolo in maniera semplice e logica. Questo permette a chi guida di fare telefonate, di inviare e ricevere messaggi di testo e di ascoltare musica utilizzando lo schermo a sfioramento  oppure i comandi vocali tramite Siri. Le app supportate da Apple CarPlay comprendono Telefono, Messaggi, Mappe, Musica e le app di terze parti compatibili. Una lista completa di tali app è disponibile su Apple.com/ios/carplay. Le funzioni possono essere gestite tramite il grande schermo touch da 8 pollici collocato nella sezione centrale del cruscotto, tramite i tasti collocati sul volante (volume) oppure per mezzo di comandi vocali.


Tecnologie di fascia alta per il segmento delle compatte: IntelliLux LED® e molto altro


IntelliLux LED® rappresenta una novità assoluta presente sulla nuova Astra e importante anche da un punto di vista di sicurezza. La rivoluzionaria luce a matrice di LED  di prossima generazione brevettata da Opel consente infatti di guidare con gli abbaglianti senza accecare gli altri utenti della strada e sarà disponibile per la prima volta nella classe delle compatte su Astra.

 

ll nuovo sistema a matrice di LED è composto da 16 segmenti a LED – 8 su ogni lato del veicolo – e adegua automaticamente e costantemente la lunghezza e la distribuzione del fascio luminoso a seconda della particolare situazione di traffico. Per fare ciò, il sistema interagisce con la telecamera anteriore Opel Eye. Appena il veicolo esce dall’area urbana, gli abbaglianti vengono accesi automaticamente, restando sempre accesi. A velocità di 80 km/h, chi guida si accorge degli oggetti presenti sul lato della strada con circa 30 - 40 metri di anticipo rispetto a chi usa i tradizionali anabbaglianti alogeni o allo xeno. In pratica, questo significa avere circa 1,5 secondi in più per reagire. E non sussiste più nemmeno il problema di ‘accecare’ gli altri utenti della strada, infatti quando la telecamera rileva delle fonti di luce dai veicoli che provengono dalla direzione opposta o che precedono la vettura, vengono disattivati LED singoli in alcune zone specifiche, semplicemente “tagliando fuori” l’area intorno a quei veicoli. Il resto della strada e le zone circostanti restano illuminate a giorno.

 

 Grazie a questo livello di precisione e di adattamento, le luci a matrice di LED portano la tecnologia di illuminazione a un nuovo livello. Il sistema non si limita a illuminare l’ambiente circostante meglio dei sistemi tradizionali, ma ha anche una durata notevolmente superiore rispetto alle lampade alogene o allo xeno. Un altro vantaggio è l’assenza di movimenti meccanici nel gruppo ottico – sono i singoli segmenti a LED ad accendersi o spegnersi a seconda della situazione, garantendo dunque lunga durata al sistema. Oltre a OnStar e IntelliLux LED®, i futuri acquirenti di Astra potranno contare su una serie di ulteriori sistemi di sicurezza, confort e assistenza alla guida, molti dei quali eguagliati in questa classe di appartenenza.



Il dispositivo di ausilio per il riconoscimento dei cartelli stradali (Traffic Sign Assistant) e il mantenimento della corsia di marcia  (Lane Keep Assist) con  funzione di allerta in caso di superamento involontario dei limiti di carreggiata (Lane Departure Warning), insieme  all’indicatore della distanza di sicurezza (Following Distance Indication) e al dispositivo di avviso incidente (Forward Collision Alert) con frenata automatica in caso di collisione imminente (Collision Imminent Braking), rendono la guida della nuova Astra non solo più confortevole, ma anche più sicura. Il Cruise Control con limitatore della velocità assicura che la velocità del veicolo sia sempre entro i limiti consentiti dalla legge. Il sistema di assistenza al parcheggio Advanced Park Assist aumenta il confort di guida e consente di parcheggiare la vettura automaticamente semplicemente azionando un tasto. La videocamera posteriore si attiva non appena viene inserita la retromarcia e il dispositivo Side Blind Spot Alert rileva gli ostacoli presenti entro un raggio di 3 metri su entrambi i lati e sul retro della vettura e fuori dalla visuale del conducente.

 

Eccellenti anche i sedili testati e certificati AGR (Associazione tedesca per la salute posturale), che continuano la tradizione di Opel nell’ambito delle sedute ergonomiche e ora si arricchiscono di nuovi elementi di confort. La nuova Opel Astra proporrà sedili regolabili in 18 posizioni per il conducente, con funzione di massaggio, ventilazione e regolazione della larghezza della seduta. Anche i passeggeri seduti dietro potranno aspettarsi un confort maggiore rispetto alla versione precedente grazie ai due sedili posteriori laterali riscaldati disponibili come optional.

 

Dunque la nuova Opel Astra non è solo più sicura, confortevole, accattivante e moderna che mai, ma anche più leggera, agile, aerodinamica ed efficiente in ogni senso del termine. E’ la proposta di Opel per il futuro.

vai al bottone sopra