loading
  • Un edificio di sette piani dedicato alla progettazione, allo sviluppo e al collaudo dei propulsori del futuro
  • L’investimento di 210 milioni di Euro a Rüsselsheim procede secondo i piani
  • Dan Nicholson, uno dei massimi dirigenti di GM nell’area di sviluppo dei propulsori, pone l’accento sulla responsabilità globale di Opel

 

Rüsselsheim - Opel sta investendo nei motori del futuro. Ben 210 milioni di Euro sono stati stanziati per la realizzazione del nuovo e ultra-moderno Centro Propulsori attualmente in costruzione a Rüsselsheim, dove verranno sviluppati e collaudati efficienti sistemi di trazione. La costruzione del centro procede entro le tempistiche previste: la cerimonia per il completamento del tetto si è tenuta oggi, mentre il centro verrà inaugurato nel 2017.

 

Al CEO del Gruppo Opel, Karl-Thomas Neumann, e al capo del comitato aziendale di Opel,  Wolfgang Schäfer-Klug, si è unito durante la cerimonia ufficiale Dan Nicholson, massimo esperto di sviluppo dei motori e Vice President mondiale della divisione Powertrain di GM. Era presente fra gli ospiti anche il sindaco di Rüsselsheim, Patrick Burghardt, quando Sascha Göbel, rappresentante dell’impresa costruttrice incaricata, ha pronunciato il tradizionale discorso che solitamente accompagna queste occasioni.

 

 Karl-Thomas Neumann ha sottolineato l’importanza di questo investimento per il futuro del marchio. “Prendiamo molto sul serio la nostra responsabilità nei confronti del clima e dell’ambiente e siamo sulla buona strada per raggiungere l’obiettivo fissato per il 2020 relativamente alle emissioni di CO2. Il nuovo Centro Propulsori renderà il nostro lavoro ancora più efficiente. Non rafforzerà solo Rüsselsheim, ma anche l’intera rete di sviluppo di GM, garantendo a Opel un ruolo di punta dell’ambito della propulsione a basso impatto ambientale.” “Il Centro Propulsori è un investimento strategico di estrema importanza per l’azienda. GM ha deciso di realizzare questa struttura a Rüsselsheim per un ottimo motivo, visto che qui si  concentra lo sviluppo dei motori a benzina di piccole e medie dimensioni.

 

GM riconosce dunque la capacità e le competenze specialistiche degli ingegneri altamente qualificati di Opel,” ha aggiunto Dan Nicholson.

 

Questo il commento del capo del comitato aziendale di Opel, Wolfgang Schäfer-Klug: “I negoziati sul contratto collettivo di Opel hanno costituito la base per la decisione di investire in un nuovo Centro Propulsori qui a Rüsselsheim. In questo modo si garantiscono e si ampliano le opportunità di occupazione nel centro di sviluppo. Per questo sono particolarmente contento di partecipare oggi alla cerimonia di copertura del tetto dell’edificio.”

 

“Il nuovo Centro Propulsori rafforzerà ulteriormente il ruolo di primaria importanza del Centro Internazionale di Sviluppo Tecnologico dello stabilimento di Rüsselsheim e la notevole competenza di Opel nell’area Ricerca & Sviluppo. Oltre a ciò, Rüsselsheim resta comunque sinonimo di tecnologie innovative e progetti pionieristici,” ha concluso Patrick Burghardt, sindaco di Rüsselsheim.

 

Oltre all’officina e all’area dedicata agli uffici, il nuovo complesso comprenderà tre ali con banchi di prova e un centro tecnico. Il complesso si estenderà su una superficie complessiva di circa 36.000 metri quadri. Fra le altre cose, il nuovo centro ospiterà anche 43 banchi di prova di ultima generazione per la misurazione delle prestazioni dei motori.

 

La cerimonia di inizio dei lavori si era tenuta la scorsa estate e da allora le attività di costruzione sono continuate senza incidenti per un totale di 180.000 ore lavorate.

 

Il nuovo complesso fa parte di una serie di investimenti di valore totale pari a 230 milioni di Euro, destinati alla realizzazione di nuove strutture di sviluppo e collaudo presso il Centro Internazionale di Sviluppo Tecnologico e il centro di collaudo di Rodgau-Dudenhofen. La maggior parte della cifra stanziata, ovvero 210 milioni di Euro, sarà investita nel sito di Rüsselsheim. Il complesso sorgerà su un'area di circa 13.000 metri quadri a sud della linea ferroviaria e a ovest della Porta 45 di Rüsselsheim, parallelamente al Rugbyring. Si tratta del maggiore investimento edilizio realizzato a Rüsselsheim dall’apertura del nuovo stabilimento produttivo, nel 2002.

 

ll sito è integrato nella rete ingegneristica globale di GM Powertrain. La sincronizzazione internazionale dei software e dei metodi di test consente dunque di analizzare i risultati e realizzare le soluzioni in maniera ottimale. 

Torna all'inizio