loading
Dove Siamo
Chiamaci
Rovato

Via 25 Aprile, 231

Numero di telefono
Manerbio

Via Cremona, 101

Numero di telefono
Assistenza
Orzinuovi

Via Milano, 164

Numero di telefono
Assistenza
  • Il quattro cilindri benzina di ultima generazione interamente in alluminio
  • Accelerazione istantanea: risposta dinamica e prestazioni eccellenti
  • Alta tecnologia: iniezione diretta e turbocompressione per la massima efficienza
  • Un nuovo traguardo: con il turbo 1.4 litri, Szentgotthárd raggiunge gli 8 milioni di unità prodotte

 

 Rüsselsheim.  Il nome completo del nuovo motore Opel è Turbo 1.4 ECOTEC a iniezione diretta. Il propulsore festeggerà l’anteprima mondiale sulla nuova Opel Astra al Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte (IAA) di settembre. Questo quattro cilindri turbocompresso a iniezione diretta in alluminio sarà disponibile a due livelli di potenza: 92 kW/125 CV e 107 kW/150 CV. Queste caratteristiche ricordano il Turbo 1.0 ECOTEC a iniezione diretta recentemente montato su Opel ADAM e Corsa. Il nuovo 4 cilindri da 1400 cc è infatti il fratello maggiore del tre cilindri 1000 cc lodato dalla stampa specializzata dopo la presentazione su ADAM ROCKS e su Corsa di nuova generazione.

 

Le due unità fanno parte della cosiddetta famiglia di motori benzina di piccola cilindrata, un gruppo di motori hi tech da tre o quattro cilindri con una cilindrata inferiore a 1.6 litri, i quali hanno un ruolo fondamentale nella più grande offensiva di motori della storia di Opel, che si concretizzerà con il lancio di 17 nuovi propulsori tra il 2014 e il 2018.


Il migliore del segmento: il nuovo 4 cilindri Opel sembra fare le fusa come un gattino

 

Durante la fase di sviluppo del turbo 1.4 litri ci si è concentrati soprattutto sulla risposta dinamica e sulla generazione di prestazioni elevate, accompagnata dalla contemporanea riduzione dei consumi di carburante. Il motore eroga una coppia massima di 245 Nm a  regimi molto bassi. La coppia massima è disponibile infatti tra i 2.000 e i 3.500 giri, un dato eccellente e una condizione perfetta per garantire il massimo piacere di guida. Ma questo motore non dimentica l’efficienza. Secondo i dati preliminari, il potente turbo con tecnologia Start/Stop consumerà solo 4,9 litri di benzina per 100 chilometri nel ciclo misto (emissioni di CO2 pari a 114 g/km). Il turbo 1.4 litri avrà pertanto prestazioni migliori anche dei motori benzina due litri, e potrà eventualmente sostituirli. Gli ingegneri hanno considerato attentamente il comportamento del propulsore in termini di rumorosità e vibrazioni durante lo sviluppo del turbo da 1400 cc, proprio come fecero per il tre cilindri da 1 litro. Il blocco motore è stato costruito pensando alla riduzione della propagazione del rumore, la coppa dell’olio è stata divisa in due, l’integrazione del condotto di scarico nella testata è acusticamente protetta, è stato disegnato un coperchio fonoassorbente per i bilancieri, le valvole dell’iniezione ad alta pressione sono disaccoppiate e la catena di distribuzione studiata per assicurare la massima silenziosità.

 

“Il nuovo motore turbo quattro cilindri 1.4 litri a iniezione diretta fa parte della nuova famiglia di motori benzina di piccola cilindrata e può essere correttamente definito ‘potente, efficiente e raffinato’. L’unità, completamente in alluminio, è non solo ecologica, ma diventa anche il nuovo punto di riferimento per comfort di guida,” ha dichiarato Christian Müller, Vice President GM Powertrain Engineering Europe.


La leggerezza dell’essere: un nuovo livello di efficienza


 Grazie alla sua struttura, il Turbo 1.4 ECOTEC a iniezione diretta aggiunge meno peso alla vettura. Il blocco motore in alluminio da solo pesa dieci chilogrammi in meno del blocco in alluminio forgiato dell’attuale turbo 1.4 litri, per cui esso si sposa perfettamente con una vettura come nuova Opel Astra che fa dell’efficienza la propria bandiera. E’ proprio sul lato dell’efficienza che il turbo 1.4 mette in evidenza i propri vantaggi tecnici: per rendere il motore il più leggero possibile, l’albero a gomiti è cavo, l’azionamento della pompa dell’olio presenta attriti particolarmente ridotti e la pompa dell’olio opera a due livelli di pressione, secondo necessità.

L’intero motore è stato progettato per utilizzare oli a basso attrito con una viscosità pari a 5W-30. Tutti questi interventi garantiscono un’efficienza eccellente, ai massimi livelli.

 

Mentre il tre cilindri Opel è un tipico rappresentante del downsizing dei motori (unità più piccole, più leggere e più efficienti), gli ingegneri Opel riferendosi al nuovo quattro cilindri 1.4 litri preferiscono parlare di “rightsizing“, ovvero del perfetto equilibrio in termini di efficienza ai bassi carichi e a carichi elevati.


L’ennesimo traguardo raggiunto dallo stabilimento di Szentgotthárd

 

Il Turbo 1.4 ECOTEC a iniezione diretta viene prodotto nello Stabilimento Flessibile Opel di Szentgotthárd. E oggi ha consentito alla fabbrica ungherese di raggiungere l’ennesimo traguardo di ben 8 milioni di unità prodotte, con l’uscita dalla linea di produzione di una delle unità quattro cilindri in alluminio che debutteranno su nuova Opel Astra a partire da settembre.

 

“In Ungheria abbiamo uno stabilimento flessibile di livello mondiale per la produzione di motori, che occupa un ruolo fondamentale nella nostra strategia di prodotto. Complimenti e un enorme grazie a tutto il team. Otto milioni di motori è un risultato di cui andare fieri e sono certo che potremo festeggiare ulteriori traguardi in un futuro non troppo lontano,” ha dichiarato Peter Christian Küspert, Vice President Sales & Aftersales di Opel Group, che ha presenziato ai festeggiamenti insieme a Marc Schiff, Executive Director Manufacturing di Opel/Vauxhall Europe, ad alcuni membri del governo ungherese e a funzionari locali.

vai al bottone sopra